Blog

Prestiti personali a Cattivi pagatori

Come ottenere un prestito anche da Cattivi pagatori

Non molti istituti finanziari concedono prestiti personali a Cattivi pagatori. Nel momento in cui ricercano informazioni sul richiedente e lo ritrovano nella “lista nera” si sento privati di una forma di assicurazione professionale.

In realtà entrare a far parte del gruppo dei Cattivi pagatori non è troppo difficile. Al contrario, vi basterà aver ritardato il pagamento di una rata di un finanziamento qualsiasi, oppure essere soggetti a pignoramento.
I dati vengono raccolti sulle banche dati delle Centrali di Rischi e diventano immediatamente fruibili a tutte le finanziarie che ricercano informazioni su di voi.

Addirittura, basta anche solo essere congiunto con un cattivo pagatore per rientrare a propria volta nella lista.

In questo articolo vedremo insieme come scoprire se si è presenti nella lista e, in caso affermativo, come fare a ricevere un prestito per cattivi pagatori.


Indice dei contenuti


Come scoprire se si è Cattivi Pagatori

Data la facilità di entrata, chiedersi se si appartiene alla lista dei Cattivi pagatori è una domanda del tutto lecita.

Per sapere se si è parte della lista sarà necessario connettersi al sito che vi indichiamo e compilare l’apposito forum per la richiesta di Visura CRIF.
In pochi giorni riceverete la visura con dettagli dei vostri impegni con le banche o società finanziarie e lo stato dei pagamenti.

Prestiti Personali a Cattivi pagatori

Di seguito riportiamo una lista dei prestiti a cattivi pagatori:

  • Cessione del quinto
  • Delega di pagamento
  • Prestito personale tra privati
  • Prestito Cambializzato
  • Prestiti a Cattivi pagatori con garante (se hai la possibilità di associare qualcuno al pagamento)

Per ricevere un preventivo immediato potrete consultare l’apposita sezione del nostro sito ed i nostri consulenti risponderanno il più in fretta possibile.

Liberi professionisti e Prestiti a Cattivi pagatori

I lavoratori Autonomi (o Liberi Professionisti) non ricevono busta paga. Questo significa che non possono fornire un’assicurazione mensile della loro possibilità di rispettare gli accordi di prestito, tanto più essendo iscritti nella lista dei Cattivi pagatori.

Purtroppo non potranno richiedere un prestito con Cessione del quinto, perché quest’ultima presuppone proprio la presenza di una busta paga.
Allo stesso modo, le banche e le finanziarie non saranno del tutto propense a concedere un finanziamento.

Allora cosa fare in questo caso?
Non è impossibile ottenere un prestito anche da Libero Professionista. Quello che dovete recuperare è l’ultima dichiarazione dei redditi ed assicurarvi che sia quanto più accurata possibile per spingere le banche ad approvare la vostra richiesta.

Prestiti a Cattivi pagatori Dipendenti

Chi è in possesso di un contratto a tempo indeterminato può richiedere facilmente una Cessione del quinto dello stipendio, a prescindere dalla sua condizione di Cattivo pagatore.

La Cessione del quinto costituisce una tipologia di prestito personale estremamente funzionale per tutti i dipendenti, siano essi pubblici o privati. Ecco nello specifico come funziona:

  • Il lavoratore richiede alla finanziaria una determinata somma di denaro;
  • Il calcolo del rimborso viene effettuato tenendo in considerazione che le rate mensili non devono superare il valore del 20% dello stipendio;
  • Le rate mensili vengono detratte direttamente dalla busta paga per azione dello stesso datore di lavoro;
  • Al richiedente sarà chiesto di stipulare una polizza a rischio vita e d’impiego.

Per conoscere tutti i requisiti necessari ad accedere e i documenti da presentare, potrete consultare le sezioni dedicate del nostro sito.
Allo stesso modo potrete richiedere un rapido preventivo per valutare le vostre possibilità.

Cattivi pagatori Pensionati

Per i pensionati Inps (ex Inpdap) vi è la possibilità di richiedere la Cessione del quinto.

Esattamente come per i dipendenti, l’importo massimo delle rate mensili non potrà mai superare il 20% della pensione.
Invece di essere detratte dalla busta paga, le rate saranno trattenute dalla stessa pensione, semplificando di molto il processo di pagamento.

Ricordiamo che il preventivo verrà concesso a chi presenta un’età uguale o inferiore agli 85 anni e che la durata massima del rimborso è di 120 mesi (ovvero 10 anni).

Prestiti Privati a Cattivi pagatori

Il prestito tramite la cessione del quinto è accessibile praticamente a tutti
dipendenti statali, privati, pensionati e ad alcune categorie di Liberi Professionisti. E’ fattibile anche se si appartiene alla categorie dei cattivi pagatori.

Inoltre, i tassi d’interesse che potreste incontrare nei prestiti tra privati sono piuttosto bassi.

Se volete saperne di più, o avete dei dubbi, potrete rivolgerci qualsiasi domanda e risponderemo il prima possibile compilando il modulo di contatto.

Prestito Consolidamento Debiti a Cattivi Pagatori

Il “Consolidamento Debiti” è disponibile anche per i cattivi pagatori.

Parliamo di una tipologia di prestito che vi dà la possibilità di ripagare in una sola volta tutti i vostri debiti.
La finanziaria vi trasmetterà un determinata cifra capace di coprirli tutti, per poi racchiudere all’interno di un’unica rata mensile il pagamento del prestito.

L’unico requisito richiesto è un contratto a tempo indeterminato che fungerà da garante per il rientro del debito.
Se volete ricevere un preventivo potrete inviarci una richiesta in qualsiasi momento.

Prestiti a Cattivi pagatori con Cambiali

Il prestito con Cambiali può essere richiesto anche dai cattivi pagatori, da chi non è in possesso di busta paga e dai disoccupati.

Negli anni è diventata una modalità molto diffusa, soprattutto nel caso dei prestiti tra privati. Il suo funzionamento è piuttosto semplice.
Le rate mensili vengono pagate attraverso l’utilizzo di cambiali. Qualora l’ente che ha inviato il prestito non ricevesse denaro, ha il diritto di notificare il “pagamento immediato”.
Se il mancato pagamento persiste, i beni del debitore saranno sottoposti a pignoramento, fino al raggiungimento della quota dovuta.

Prestito Ipotecario

Un’altra possibilità di prestito che i Cattivi pagatori hanno ha disposizione è il prestito Ipotecario.

Potrete ipotecare un determinato bene (dai gioielli agli immobili) e, in base al valore dello stesso, ricevere un prestito che andrà ripagato mensilmente.
Questa tipologia di finanziamento può funzionare per chi ha la certezza di poter affrontare le rate mensili, considerando cosa comporterebbe un eccessivo ritardo.

Dove richiedere prestiti a Cattivi pagatori

Una gran quantità di istituti bancari rifiuta di sottoscrivere prestiti a Cattivi pagatori o pignorati.
Tuttavia esistono molte alternative che potrete richiedere.

Tra le tante, è possibile ottenere un preventivo online anche attraverso il nostro sito. Siamo a disposizione per discutere della possibilità di concedere un prestito, anche ai cattivi pagatori.

Come cancellarsi dalla lista dei “Cattivi Pagatori”

E’ possibile cancellarsi dalla lista dei Cattivi pagatori e “riabilitare” la propria reputazione finanziaria.

Per farlo sarà innanzitutto necessario saldare tutti i vostri debiti. Le tempistiche variano in base al numero di rate pagate in ritardo e soprattutto alla gravità del ritardo.

In generale, per cancellarsi e modificare i dati potrete consultare la sezione “registrazione e conservazione dei dati” del sito Crif.it.

Navigando sul nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Scopri di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi