TUTTO TAN, COSA SIGNIFICA - VANTAGGI PER IL CONSUMATORE

TAN e TAEG

possono confondere i non addetti ai lavori anche se il consumatore più evoluto li conosce bene, indicano parametri fondamentali per valutare la convenienza di un prestito.

In breve, oltre a spiegare in modo semplice cosa rappresentano, presenteremo, una nuova opportunità per ottenere un finanziamento senza costi anticipati o occulti.

TAN e TAEG sono indicatori che permettono di valutare la reale convenienza di un prestito e poter scegliere consapevolmente la linea di credito più vantaggiosa e trasparente, evitando sorprese spiacevoli.

TAN: Tasso Annuo Nominale

Il TAN indica il tasso di interesse sul prestito, si esprime in percentuale e su base annua, fisso per tutta la durata del finanziamento. Per semplificare, possiamo dire che coincide con la somma in più da versare ogni anno per il denaro richiesto e costituisce la remunerazione della Banca.

Il TAN non viene pagato in un’unica soluzione ma è frazionato e accorpato alle rate mensili dal piano di ammortamento, insomma un pro quota della rata.

Attenzione però, perché il TAN non comprende le spese accessorie (spese di istruttoria, oneri accessori, spese di incasso rata, commissioni, premi assicurativi ecc.…), che devono essere valutate a parte e con cura poiché a volte sono onerose.


TAEG: Tasso Annuo Effettivo Globale

Esprime in percentuale il costo totale del prestito ed anche se denominato Tasso nulla ha a che vedere col TAN.

Il TAEG oltre agli interessi tiene conto anche di tutti gli oneri accessori da pagare per ottenere il finanziamento (come le spese di apertura pratica, quelli di gestione, assicurazione, ecc).

E’ in realtà un indicatore importantissimo, perché serve a informare il cliente sulla spesa complessiva e a facilitare il confronto tra proposte di finanziamento differenti. Proprio per questo va indicato in maniera chiara e obbligatoria in tutte le offerte di finanziamenti o mutui.

Posso avere un Tan pari al Taeg?

NO, Non è possibile.

Anche applicando esclusivamente il tan ad un prestito non si potrà avere parità di valore.

A questo punto appare chiaro che tante spese in meno tanto più il Taeg sarà simile al Tan ma in realtà non sarà mai identico poiché, come abbiamo detto, il Taeg è un indicatore sintetico non un tasso ed ha un formula di calcolo univoca, il suo scopo è rendere uniformi e paragonabili due finanziamenti con condizioni anche estremamente diverse.

iL TUTTO TAN  in sintesi è un finanziamento dove il TAN è molto vicino al TAEG che rimane l'unico indicatore fondamentale per valutare la convenienza di un finanziamento, qualsiasi sia la sua tipologia. Avere un TAN molto vicino al TAEG, comporta per il consumatore una grande convenienza in sede di estinzione anticipata/rinnovo, proprio perchè gli vengono rimborsati più interessi rispetto ad un altro finanziamento con taeg identico ma tan inferiore ( i vecchi prestiti )

Esempio : Oggi troviamo finanziamenti con TAN 4,50% TAEG 4,55%
       Ieri avevamo finanziamenti con  TAN 2,90% TAEG 4,55%

Il conumatore ignaro veniva attratto dal TAN più basso, non capendo che invece era la soluzione più cara tra le 2 paragonate.

CHIEDI INFORMAZIONI

ppjpg