Cessione del quinto ai dipendenti pubblici

La cessione del quinto per dipendenti statali e pubblici è un prestito non finalizzato rivolto a dipendenti del settore pubblico o statale, erogato a tasso fisso con rimborso a rate costanti. Attraverso questa tipologia di finanziamento è possibile ottenere un prestito personale su misura con il quale realizzare piccoli o grandi progetti, in maniera semplice e con tempstiche molto rapide. Si tratta quindi di una soluzione pensata per chi lavora e dispone di un impiego nel settore pubblico al momento della richiesta di questa tipologia di finanziamento. Se invece sei un dipendente in pensione, potrai optare per la cessione del quinto INPS.

Tra le caratteristiche distintive del prestito con cessione del quinto rispetto alle forme di finanziamento alternative vi è il fatto che è il datore di lavoro a trattenere la rata mensile e a versarla al creditore.

Prestiti per i lavoratori statali: vantaggi

Se sei un lavoratore statale con contratto a tempo indeterminato il sistema più semplice per ottenere un prestito con cessione del quinto per dipendenti pubblici è ricorrere alla cessione del quinto dello stipendio. Questa formula di finanziamento prevede che il prestito venga concesso a un tasso fisso per una durata massima di 10 anni e per un importo che può arrivare anche fino a 90.000 euro.

Il rimborso avviene tramite rate costanti che saranno trattenute direttamente in busta paga dal datore di lavoro. Come suggerisce il nome la rata non può superare 1/5 o 20% dell'importo dello stipendio netto.

Un altro importante vantaggio è dato da fatto che le spese accessorie sono azzerate, ovvero non sono presenti commissioni di intermediazione e gestione, di istruttoria della pratica o imposte di bollo o sostitutive.
Inoltre non sono necessarie garanzie aggiuntive, come la firma del coniuge.

Il prestito con cessione del quinto è pertanto la soluzione ideale se hai altri finanziamenti in corso ma hai bisogno di liquidità aggiuntiva.